A cura di Maledetto Nizzardo-

Cerchi rifugio dalla frustrazione,

Ma hai come gogna la cruda realtà

E per croce la nuda e triste verità

Sei solo con la tua disperazione.

 

Vaghi ramingo nell’illusione

Che qualche essere provi pietà

Per te, un briciolo d’umanità,

l’esistere è una buia prigione.

 

A nessun importa chi tu sia

Se sano di mente o pazzo

Resterai una carta del mazzo.

 

Questa vita è mortale malattia

Priva di senso e sentimento,

Mia ombra frustata dal vento!