a cura di Giulia Midei-

Amore, vai e vieni tu
dentro di me. Ti celi nel buio
del mio cuore, credendo io
di averti dimenticato chissà dove.
Io e te sempre giochiamo
a nascondino. Conto io
le ore, i giorni, il mio
tempo prezioso,
la mia vita cara cercandoti
in ogni dove, dietro ogni
angolo, ove tu non ci sei.
Sicché mi arrendo, mi fermo,
miro altrove, e forse
mi perdo anch’io.
Ma quando credo averti
perduto, eccoti farmi tana
piombando nuovamente nei miei occhi.
Tu ci sei, ed io
lo so, ma poi dimentico,
e poi rammento.
È questo il mio tormento:
perdo al gioco del tuo amore
cercandoti eternamente
senza trovarti mai.