A cura di Lupo Alberto-

Il ritorno della rubrica più folle e irriverente del Web! Allacciate le cinture: si parte!!!

Amor che nulla amato, amar perdona

Mi spiace scomodare Dante, ma ritengo che mai come ora l’episodio di Paolo e Francesca torni utile. Stupri, violenze, abusi e femminicidi sono il pane quotidiano di ogni cronista, ed ormai noi, italici o meglio italioti, non ci scandalizziamo più. Tuttavia gli ultimi episodi, vedi lo stupro a Villa Borghese e le due ragazze in Puglia (una uccisa dal fidanzatino, l’altra ferita gravemente dall’ ex della madre), non possono non schifarci: scompare ogni sentimento, muore l’aspetto passionale, umano: diventa solo uno sfogo animalesco, non di passioni, ma di frustrazioni.

L’episodio di Paolo e Francesca ci ricorda come la gelosia, la violenza dell’uomo sulla donna siano sempre esistiti, ma ci ricorda anche l’importanza del sentimento sincero contro il mero possesso e il controllo sociale. Chissà se contro quest’ondata di violenza contro le donne, non si possa ergere una diga di Amor cortese?

Sic semper Tyrannis?

La storia è ricca di ogni genere di tiranni, veri o presunti, ma uno come Kim (non il romanzo di Kipling) Jong Un è davvero singolare. Il tiranno, pardon: Leader nordcoreano non ha quel tocco drammatico, malinconico, tipico di Stalin per esempio, o la personalità istrionica del Lider Castro o il paternalismo di Mao (cito alcuni esempi di “presunti” tiranni con posizioni ideologiche più vicine a Kim, se no non finisco più); niente di tutto ciò, Kim è un uomo deciso: vuole distruggere il mondo, punto e basta!

Il nostro paffuto dittatore è sì paranoico come Dionigi di Siracusa (quello della Spada di Damocle), ma non si trattiene a descrivere scenari politici con voli Pindarici degni di Holderin, come ad esempio la distruzione del Giappone o la riunione delle Coree; non c’è male!

 Nonostante tutto però, il Mondo non deve assolutamente sottovalutarlo e sperare nella via diplomatica piuttosto che in quella militare: Razzi Antonio, non razzi al plutonio!

Messico e nuvole (di tempesta)

Il terremoto che ha colpito il Messico ha provocato centinaia di morti, migliaia di feriti e di sfollati; gli uragani nei Caraibi, invece, hanno fatto anche di peggio. Piove sempre sul bagnato: paesi senza mezzi costretti a fronteggiare la furia degli elementi. Cosa dire di fronte a tutto questo? C’è davvero una Provvidenza, ci staremo chiedendo tutti adesso. La Provvidenza per il vostro Lupo Alberto si trova nei sorrisi di quei bambini, che pur avendo perso tutto, sanno di essere vivi, e sperare ancora nel domani.