Novembre: Ognisanti, i Morti, il IV (forze armate) ed infine San Martino, primo vino! Antiche feste: Vino, Patria, Antenati e Numi tutelari; in questo mese quanta nostalgia per il Mondo greco-romano, con l’Uomo al centro di tutto!

EMA: E’ Meglio Amsterdam. Davvero?

Amsterdam, o solo Dam (linguaggio ggggiovane), ha ottenuto la sede dell’Agenzia Europea del Farmaco, che sarebbe dovuta essere trasferita da Londra a Milano. Purtroppo tra i due litiganti, Milano e Bratislava, non si è trovato una decisione unanime; quindi la Dea Bendata ha scelto, per estrazione, la città batava.

Milano:3 aeroporti, treni veloci per le principali città europee, tante infrastrutture efficienti, laboratori scientifici utilissimi per la ricerca; inoltre, capitale Mondiale della Moda e centro finanziario dell’Italia (comunque membro del G7); vi pare poco? 

 Ma il problema è politico: mentre la bella Bratislava (piccola e decentrata capitale slovacca), godeva dell’appoggio politico dei Paesi dell’Est, ultimi arrivati nell’Unione, la Città di Meneghino e della Bela Madunina (l’Italia era tra i 6 paesi fondatori) non ha ricevuto l’appoggio politico dai Tedeschi e dagli Spagnoli. 

Forse i teutonici erano risentiti per Legnano? Gli Spagnoli, invece, furenti per il brutto ritratto che il Manzoni, milanese, ha fatto del loro periodo di dominio sulla Lombardia?

Intanto un’altra possibilità di rafforzamento economico svanisce…

Il Crepuscolo degli Dei: la Germania non ha un governo.

Chi l’avrebbe mai detto? La Repubblica Federale Tedesca, esempio di stabilità, non ha un governo.

Dopo le elezioni, i principali partiti non sono riusciti a trovare un accordo e ora si dovrebbe tornare alle urne o un governo di minoranza. 

Stavolta la Merkel non è riuscita a ritrovare l’alleanza nero-giallo –verde (Giamaica: già mai cassato?): ossia Cristiano Democratici-Liberali e Verdi; i Liberali (gialli) hanno detto no.

Cosa ci insegna? Che la Storia ha dell’imprevedibile, come la scrisse un tedesco (Nietzsche, il martellatore baffuto, uomo dinamite) “il naso di Cleopatra: se fosse stato diverso avremmo avuto un altro corso di eventi!”. Dopo 12 anni di stabilità, ecco il Caos! Cadono gli Dei, come nell’opera del grande Wagner.

Sono certo che della Cancelliera pochi ricorderanno il naso……absit iniuria verbis! 

Calcio nel pallone.

Non parlerò della mancata partecipazione della nostra Nazionale dai Mondiali, non perché non m’importi, ma perché non voglio aumenti la mia rabbia ed il mio fastidio per questa mancata qualificazione.

A voce, con amici e parenti ho detto ciò che penso di questa situazione, del Movimento calcistico in Italia, della FIGC, quindi sarei un’altra oca che grida e sputa sentenze se scrivessi qui le mie parole. 

Comunque, è palese che ci sia crisi nel mondo del calcio italiano, e ritengo legittimo rasserenarsi per le dimissioni di Tavecchio, dopo l’esonero di Ventura, responsabili entrambi di questa piccola sciagura. 

Sono i soli responsabili? Non credo, anzi, sono convinto che ve ne siano molti altri, che non hanno pagato. Tuttavia il Vertice è il primo a cadere, e si spera serva a migliorare una situazione incredibilmente fastidiosa.

Non mi smentisco in questo modo dal tipico carattere italiano di trattare tanti argomenti seri con leggerezza, mentre nel parlare di calcio usare massima gravità.

 Ma alla fine, come dice il Liga(bue):” Siamo chi siamo!”, oppure il mio mito Vasco :” siamo mica americani…”

Lupo Alberto