A cura Lupo Alberto-

 

Caramba che rubrica!

La lonza, il leone e la lupa nella Selva Oscura

“Un bel tacere mai fu scritto” così parlò il dantista Salvini (ma la frase è di Dante?) in risposta a Junker.

Il governo gialloverde, non giunto ancora “nel mezzo del cammin” è già nella Selva Oscura del Bilancio, contro tre fiere: il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Centrale Europea e la Commissione Europea.

Parlare di “troika” mi pare forviante sinceramente, poiché si tratta di un termine russo (letteralmente:” terzina”, sostantivo per “slitta trainata da tre cavalli”) usato all’epoca delle Purghe Staliniane, cioè tre commissari (persone fisiche) in economia pianificata, non tre istituzioni in economia di mercato.

Che sia Troika, Tria-de, Trinità o Trimurti nella terra “ove il sì sona” non piacciono, anzi, non garbano.

Abbiamo tutti gli elementi per una Commedia (per il Divina attendiamo un veltro)

 

Onda Verde

In Baviera, dopo le elezioni di Domenica, i Cristiano Sociali, ramo bavarese del Partito della Merkel, pur rimanendo il primo partito, avrà serie difficoltà a formare un governo.

Infatti, i Socialdemocratici, alleati nel Governo Federale, hanno perso molti voti in favore del secondo Partito, i Verdi.

Questo partito non è nato ieri, ma ha una storia di almeno 30 anni ed è radicato nel tessuto politico; quindi i timorosi di ondate xenofobe possono stare tranquilli.

Certo però ora formare un Governo per il Land non sarà facile.

 

Alitalia, che succede?

 La compagnia aerea è diventata oggetto negli ultimi giorni di discussione tra il Ministro Di Maio e Tria.

Il vicepremier vorrebbe rilanciare la compagnia con una forte presenza nazionale, forse mettendo in gioco anche Ferrovie dello Stato, però si trova contro il solito professor Tria, che è contrario a questa manovra.

Alitalia è da anni un grattacapo che attanaglia i governi, ma uno scontro tra ministeri, Mise e Mef, può risolverlo?