Di Clotilde Formica-

 

Hai contato I tramonti

Per trattenerne I colori.

 

Hai risucchiato la vita

Dalle notti calde e brille.

 

Ti sei aggrappata

Con forza

Alla libertà delle onde.

 

Sei scomparsa

In ogni istante,

Amplificato,

Di te stessa.

 

Disgregata

Necessiti

Di ricomporti.

 

Ti trascini a fatica.

Con malcelato entusiasmo,

Nell’ordinario.

 

Catalizzi

L’adrenalina

In buoni propositi

 

Godi

Te stessa e

La solitudine

Nella pioggia improvvisa.

 

Sei solo tu.

Va bene così,

Anche quando

il quotidiano

sembra diverso e

Gli altrui ritmi

Vestono stretti.

 

Godi la lentezza

Del processo,

Come lo scolorirsi

Delle foglie

Nel loro volteggio

Verso il terreno.

 

in autunno

aspetti.