di Lupo Alberto

Sono tornati sia il Covid-19 che questa maledetta rubrica. Scegliete voi cosa sia peggio. Io dico che è peggio il Virus.

De Luca-Wars: il Covid colpisce ancora.

Non tanto tempo fa, in una regione italiana molto molto vicina, un Governatore affronta da solo un orrendo morbo.

Il Califfo della Campania Felix è alle prese col triste primato della sua regione, che è al primo posto per contagiati. Il Presidente non demorde e come ad inizio anno minaccia chiusure e provvedimenti draconiani. Ricorderete “lanciafiamme”? Mascherina di “Bunny”?

Ma la lotta contro il maledetto Corona Virus sta nuovamente cambiando, con focolai estesi a tutto il Paese. Nessuna regione ha zero contagi, ma è risaputo che esistono aree del Paese in cui il sistema sanitario non potrebbe sostenere una situazione simile di marzo.

Che fare? Un nuovo lockdown è un incubo per molti e sarebbe una mannaia sulla nostra economia, ma i contagi aumentano.

Non solo l’Italia, ma tutta Europa è funestata dal Virus e non da meno le Americhe, mentre il primo Paese colpito, ossia la Repubblica Popolare Cinesi sembra esserne uscita vincitrice.

Che il Dragone Rosso abbia sconfitto anche il Covid-19? Si vedrà.

 Liberati dal Mali, Haftar e il negoziato: campagna d’Africa del Bisconte.

Bisogna dirlo, il Governo Conte Bis ha avutoun altro successo in Africa, oltre a Silvia Romano.  Diamo al Premier quello che è del Premier: 2 italiani sono stati liberati nel Mali.

È bello poter dire che due cittadini italiani sono stati liberati dalle mani dei terroristi islamisti, dopo anni di prigionia, rimandando le discussioni su eventuali soldi dati a tali organizzazioni.

Tuttavia, come nel caso Romano, non possiamo dimenticare quanto sia fastidioso dover trattare con criminali e finanziare il loro crimini, che colpiscono molte nazioni africane.

Comunque il Nostro Ministro degli Esteri sarebbe giusto poterlo chiamare “Gigino l’Africano” e il Nostro Premier: Volpe del Deserto. In effetti, visto il colorito di Gigino, il web si è già scatenato anche con questo nomignolo e con molti altri. Se non avete visto, rimediate.

Scherzi a parte, molti complimenti a queste operazioni, anche se in Libia le cose non vanno bene.

Infatti il Generale Haftar a Bengasi, tiene in ostaggio 18 pescatori partiti da Mazzara del Vallo e chiede la liberazione di 4 libici arrestati come trafficanti di esseri umani, condannati in Appello a 30 anni. La situazione non è bella, i pescatori sono accusati di traffico di stupefacenti.

Haftar è un osso duro, molto duro, e considera i 4 libici: “calciatori emigrati per far fortuna in Europa.” La Cassazione deve decidere, ma la pressione politica sulla Suprema Corte non fa bene al diritto, visto che l’Italia è sotto ricatto.

Ce la faranno i nostri eroi a liberare i pescatori non misteriosamente arrestati in Africa?