A cura di Giordana Agosta-

Mi capita sempre più spesso di catalogare eventi, sensazioni e cose che si avvicendano nella mia vita, in cose che mi piacciono e cose che invece non tollero o mi fanno paura. D’altronde siamo sempre stati abituati fin dall’elementari a fare gli elenchi dei buoni e dei cattivi alla lavagna e molto spesso quando dobbiamo prendere delle scelte, come un trasferimento o un nuovo lavoro o altro, valutiamo di ogni cose i pro e i contro, ritrovandoci ancora una volta a fare degli elenchi. Per questo a mio parere , raccontarsi facendo delle liste non deve essere visto come qualcosa di riduttivo bensì come un modo per immagazzinare in ogni parola le sfaccettature che ci rendono tali . 
Per questo, oggi, ho deciso di proporvi una sorta di “TOP TEN” delle cose che amo e di quelle che non amo. 

Amo/Mi piace 
• L’odore delle officine meccaniche 
• I quadernetti di ogni forma,colore e dimensione 
• Le parole “corriera” e “stecca di cioccolato ” 
• I murales
•Le nuvole e i loro contorni a tutte le ore del giorno e della notte 
• Le foto
• Il prosciutto crudo
• Le onde che si infrangono sugli scogli 
• Gli angoli nascosti di ogni città
• Le candele profumate 

Odio/Mi fa paura 
• L’odore della benzina
• L’attraversamento dei passaggi a livello con un mezzo diverso dal treno
• L’ascensore
• La metro 
• Le porte automatiche dei locali commerciali 
• I fulmini 
• I profumatori per le automobili 
• I gatti 
• I carciofi 
• L’odore della bigbabol 

Adesso ti chiedo, se vuoi, di trasformarti da lettore a redattore della tua vita facendo anche tu una lista delle cose che ami e di quelle che non gradisci. Se ti va inoltre puoi inviare la lista al mio indirizzo e-mail giordana.agosta@studenti.luiss.it ed essere parte viva del mio prossimo articolo cartaceo tramite la pubblicazione delle liste (anche senza specificare il tuo nome). L’idea sarebbe quella di farne una raccolta
Divertiti!