di Lupo Alberto-

Totalmente fuori controllo, completamente senza senso.

 Delirando, sempre ultima ruota del carro dell’informazione.

Umbria 2019: la vendetta del Mojito.

Verde l’Umbria: verde- Lega, come la menta nel Mojito galeotto di quel meriggio d’agosto sulla riviera romagnola con il Pagante a palla.

Eppure il Capitano (sapete tutti chi), messo all’opposizione, prende la sua rivincita nell’ Umbria, ormai ex roccaforte della Sinistra. Nella regione dei Santi, dilaga la Destra: Lega è il primo partito, ma anche Fratelli d’Italia fa il botto: terzi nell’agone.

 Centro? C’è solo la localizzazione geografica della regione: Forza Italia è un lumicino.

Gli sconfitti? Le Quattro sinistre di Governo, mi limito a dire che soffrono come quel povero Milan (sì, mio maledettissimo amore).  

Ma il Governo è ancora sicuro?

La fine del Califfo Nero.

La Delta Force statunitense ha colpito forte l’Isis: l’autoproclamatosi Califfo è morto.

The Donald, dopo aver tweetato con suspense, proclama con piacere la fine del capo del sedicente (se la cantano e se la suonano da soli) Stato Islamico di Siria e Iraq.

L’operazione è merito non solo Usa, ma di vari alleati, tra cui i Curdi.

Non tutti credono alla morte del Califfo Nero (nome degno di un romanzo d’avventura dell’Ottocento), in prima fila ci sono i migliori amici-nemici degli americani, ossia i Russi.

La versione è questa: il terrorista si sarebbe fatto saltare in aria insieme a due delle sue mogli, alcuni suoi figli sarebbero stati presi in custodia.

Non si esulta per la morte di nessuno, tuttavia non piango per la morte di questo uomo.

Sudamerica tra le proteste.

 La situazione in Cile rimane ancora complicata, con migliaia di persone in piazza contro il carovita e il governo conservatore, fortemente contestato, promette riforme.

L’Argentina tra poco andrà alle urne, con enormi squilibri sociali che potrebbe portare alla rimonta il Peronismo.

La situazione in America latina è muy caliente, DeliRando monitorerà. 

Siamo messi bene……